Percorsi

Percorso

TGS Extreme 38 km 3800 D+

Il TGS Extreme è certificato ITRA

TGS Extreme ITRA

2 punti endurance e 12 punti mountain per chi parteciperà e porterà a termine la gara!

Clicca qui per scaricare la tracce GPX

Altimetria TGS Extreme

 

Il percorso lungo si snoda quasi interamente su sentieri di montagna per una lunghezza di 38 chilometri e ben 3800 metri di dislivello. Dopo aver lasciato la piazza di Mandello del Lario (225 m) e aver proseguito verso la frazione di Somana, il percorso si arrampica subito nel bosco per la prima importante salita fino allo Zucco Sileccio (1304 m – 7,5 km). Da qui, un po' scendendo, ma soprattutto ancora salendo, si prosegue fino a raggiungere la cima del Monte Pilastro, e la quota massima del percorso (1786 m), e si scende alla Bocchetta di Prada. Un traverso in costa, tutto da correre, porta al rifugio Bietti-Buzzi (1700 m – 15 km). Da qui, una discesa nel bosco di faggi conduce dritti all'Alpe Calivazzo, quindi a Era Bassa (872 m – 20 km), dov'è situato il primo cancello orario a 5 ore e mezza dalla partenza. Incomincia la seconda salita che, progressivamente, porta al Rifugio Elisa (1500 m – 25 km). Si scende fino in Gardata (1064 m) e si traversa per raggiungere la località di Versarico (793 m – 30 km), dov'è fissato il secondo cancello orario a 9 ore. Qui inizia la salita verso l'ultima vetta: lo Zucco di Manavello (1144 m – 32,5 km). La discesa finale, ripida nella prima parte e più corribile dopo, chiude l'arco fino a Mandello del Lario.

Disegno TGS Extreme

Percorso

TGS Sprint 20 km 1800 D+

Clicca qui per scaricare la tracce GPX

Altimetria TGS Sprint

 

Anche il percorso corto si snoda quasi interamente su sentieri di montagna, per una più breve distanza: 20 chilometri per 1800 metri di dislivello. Dopo aver lasciato il centro di Mandello del Lario (225 m) e aver proseguito verso la frazione di Somana, il percorso si separa da quello della gara lunga, girando a destra per salire, passando dalla chiesetta di Santa Maria, all'alpe Era Bassa (867 m – 6,5 km). Da qui, la salita prosegue fino in Gardata (1064 m – 9,0 km), dove il percorso si ricongiunge a quello della gara lunga. Si traversa per raggiungere la località di Versarico (793 m – 12 km) dov'è fissato il cancello orario a 4 ore e mezza dalla partenza. Inizia la seconda salita verso l'ultima vetta: lo Zucco di Manavello (1144 m – 14,5 km). La discesa finale, ripida nella prima parte e più corribile dopo, chiude l'arco fino a Mandello del Lario.

Disegno TGS Sprint